La promozione della salute e del benessere dei propri dipendenti come valore competitivo

Pubblicato il 14/02/2018
In: Organizzazione e gestione Salute e Sicurezza

Promuovere la salute e il benessere sui luoghi di lavoro è ormai ritenuto da moltissime aziende un obiettivo primario che garantisce benefici, anche economici, importanti. 

Le imprese che hanno aderito al programma WHP (Workplace Health Promotion) non hanno infatti dubbi nell'affermare che le iniziative proposte ai dipendenti per migliorare la conciliazione vita-lavoro, per incentivare l'attività fisica o contrastare le dipendenze hanno comportato una maggior soddisfazione dei lavoratori e di conseguenza una maggior efficienza produttiva.

Il Gruppo Mediaset, testimonial all'evento di premiazione del 17 gennaio scorso, è fautore di questa filosofia sin dal 2004 quando ha inaugurato, a Cologno Monzese (MI), "Mediacenter", un  centro ricco di servizi per i dipendenti (asili nido, palestra, lavanderia/sartoria, centro medico gestito dall'Ospedale San Raffaele per visite specialistiche gratuite ecc). Nel 2017, in aggiunta a quanto già offerto, ha aderito al programma WHP concentrandosi sulla promozione di "una sana e corretta alimentazione" e l'adozione del programma "star bene lavorando".

Per il  2018 sono già in programma progetti orientati a contrastare le vecchie e nuove "dipendenze" (tabagismo, alcol, droghe, gioco d'azzardo e anche la dipendenza da Internet). Non ci resta quindi che attendere per vedere quali attività e iniziative proporranno questa volta ai loro dipendenti.

 

Se non sei ancora iscritto, entra ora a far parte di RSPPITALIA per accedere gratuitamente ai contenuti premium e ai servizi riservati agli RSPP, ASPP e professionisti della sicurezza.

Copyright © 2018 RSPPITALIA