REACH: online un supporto alla gestione degli Scenari Espositivi

Pubblicato il 11/01/2018
In: Salute e Sicurezza Agenti chimici Documenti e linee guida

La progressiva implementazione del Regolamento REACH sta spostando il focus delle imprese anche alla fase di attuazione delle misure di "gestione del rischio" che l'utilizzatore a valle riceve attraverso lo Scenario di Esposizione, previsto, in alcuni casi, dalla Registrazione REACH.

La gestione delle informazioni ricevute attraverso lo Scenario di Esposizione e gli obblighi derivanti costituisce, in questa fase di attuazione del Regolamento, la principale preoccupazione in capo all'utilizzatore a valle, che incontra diverse difficoltà nell'adempimento dei propri obblighi, rese particolarmente rilevanti nella realtà italiana costituita da una prevalenza di imprese chimiche di piccole e medie dimensioni. 

Tra le maggiori difficoltà riscontrate dagli utilizzatori a valle vi sono: 

  • complessità;
  • voluminosità;
  • struttura non standardizzata degli Scenari Espositivi;
  • divergenze tra le diverse versioni delle linee guida dell’ECHA specifiche sull’argomento;
  • differenti logiche di valutazione con cui è stato redatto dal Registrante lo Scenario Espositivo, rispetto a quelle applicate nella valutazione dei rischi (ex D.Lgs. 81/2008).

Accedi e leggi di più

Se non sei ancora iscritto, entra ora a far parte di RSPPITALIA per accedere gratuitamente ai contenuti premium e ai servizi riservati agli RSPP, ASPP e professionisti della sicurezza.

Copyright © 2018 RSPPITALIA