Legge di Bilancio 2019 - Industria 4.0 va avanti

Pubblicato il 15/01/2019
In: Impresa 4.0 e sicurezza sul lavoro 


La Legge di Bilancio per il 2019 conferma le misure per Industria 4.0 degli anni scorsi per favorire i processi di trasformazione tecnologica e digitale che hanno riflessi importanti anche per la salute e sicurezza sul lavoro.

Le imprese potranno godere dei vantaggi economici per l'investimento in beni materiali strumentali nuovi effettuati entro il 31 dicembre 2019; i beni dovranno essere destinati a strutture produttive situate in Italia.

I datori di lavoro dovranno produrre la documentazione prevista dalla precedente normativa: una dichiarazione del legale rappresentante, oppure (ma solo per beni aventi un costo di acquisizione superiore a  500.000€) una perizia tecnica giurata  rilasciata  da un professionista (ingegnere o perito iscritti ad albo) o da un ente di certificazione accreditato, che attesti che il bene possiede le caratteristiche previste dagli allegati A o B della Legge di Bilancio del 2017 e che è interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura. 

La Legge di Bilancio 2019 istituisce anche un Fondo per finanziare interventi volti a favorire lo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni di intelligenza artificiale, blockchain e internet of things, con una dotazione di 15 milioni di euro per gli anni 2019, 2020 e 2021.

Copyright © 2019 RSPPITALIA

 



Accedi per leggere il contenuto completo dell'articolo.
Se non sei ancora iscritto, entra ora a far parte di RSPPITALIA per accedere gratuitamente ai contenuti premium e ai servizi riservati agli RSPP, ASPP e professionisti della sicurezza.