La gestione delle assenze per malattia o infortunio superiori a 60 giorni

Pubblicato il 17/12/2018
In: Lavoro  Salute e Sicurezza  Medico competente 


Il D.Lgs. n. 81/08 prevede che se un lavoratore si assenta per un periodo superiore a 60 giorni continuativi per malattia o infortunio, prima del suo rientro in azienda dovrà essere visitato del medico competente che ne verificherà l'idoneità alla mansione. 

Va sottolineato che questa disposizione è valida solo per i lavoratori già sottoposti a sorveglianza sanitaria.

Ma cosa accade se al termine della malattia o dell'infortunio il medico è impossibilitato a visitare il lavoratore prima che egli rientri  in azienda?

Per gestire questa situazione potrebbe essere opportuno innanzitutto:

  • inserire all'interno del regolamento aziendale una procedura secondo la quale il lavoratore è tenuto a comunicare la data di rientro appena nota e quindi con un discreto preavviso.
  • prevedere un possibile medico sostituto che si coordini con quello competente e che possa subentrare in sua assenza.

Se nonostante le misure volontarie sopra descritte dovesse comunque esserci un lasso di tempo tra la fine della malattia/infortunio e la visita per l'idoneità, sarà opportuno adibire il lavoratore ad una mansione che non lo esponga al rischio.

 

Se non sei ancora iscritto, entra ora a far parte di RSPPITALIA per accedere gratuitamente ai contenuti premium e ai servizi riservati agli RSPP, ASPP e professionisti della sicurezza.

Copyright © 2018 RSPPITALIA